insalata di ravanelli e caprini

In principio era un ravanello adesso è un’insalata con i caprini..

Scopro nelle mie ricerche on line che i ravanelli hanno delle doti nascoste interessanti: stimolano il sonno, infatti sono ricchi di vitamine B e C , sono tra i vegetali con meno calorie in assoluto (uhuh!) e prendono un colore vivace e “rinvengono” (secondo una terminologia che utilizza spesso una mia zia) se li si lascia qualche minuto in acqua fresca prima di prepararli.

E non potevo non scrivere come primo rompighiaccio di questo spazio una ricetta sperimentata recentemente e che li rende partecipi.(i ravanelli s’intende..)

Nel pomeriggio del martedì, se posso, vado al mercato ad incontrare degli agricoltori, quelli della filiera corta di Cascina Cuccagna. Non ci sono molti banchi lì e soprattutto c’è un commerciante per tipologia (verdure, formaggi, confetture, carne etc.) quindi i prodotti sono pochi e molto selezionati. L’ultima volta che ci sono stata ho trovato però proprio dei ravanelli con le foglie belle fresche. Erano un bel mazzetto di una 15ina e li ho presi subito pensando che fosse l’occasione per fare quella ricetta che avevo letto un po’ di tempo fa su una rivista polverora e abbandonata nel club maneggio di un amico (P.).
Una  insalata di ravanelli che ha dello stravagante e può essere una variante rispetto al solito modo di mangiarli.

insalata di ravanelli e caprini
Nella mia versione di quest’insalata, infatti, ci sono in più il miele di robina che sposa benissimo con le nocciole e con il caprino e l’aceto di mele.

Ho servito questa insalata come piatto unico, per cena in una serata già calda e molto estiva, ha avuto un gran successo! (..tranne per il palato del mio ragazzo che non ama i formaggi forti e a cui ho spacciato il caprino come della robiola ma, ovviamente, non ha funzionato 🙂 se n’è accorto subito! )

Ingredienti per insalata di ravanelli e caprini freschi

200gr di Insalata tenera
20 Crostini di pane (prepararli precedentemente in forno)
150gr di Caprino fresco (in rotoli sarà più semplice da lavorare),
15 Ravanelli
20gr di Nocciole
2 cucch. di Miele di robina
2 cucch. di Olio extra vergine di oliva e aceto di mele

Un pizzico di sale e pepeinsalata di ravanelli e caprini

Gli ingredienti freschi li ho comprati quasi tutti (come dicevo sopra) in Cascina Cuccagna fantastica new entry nella nostra vita da BioNaturalMilanesi (e di cui magari vi racconto nel prossimo post), il miele lo avevo già in casa, le nocciole le ho prese al supermercato e i crostini li ho fatti con del pane vecchio.

Accendere il forno a 180°. Mettere a bagno lattuga e ravanelli (lasciarlo in acqua fredda per un bel po’ per farlo diventare ancora più croccante). Intanto tagliare il pane (raffermo o i bordi del pan carré a scelta) a cubetti piccoli sporcarli con olio extra vergine di oliva infornarli per una 10/15 minuti.
In una tazza, preparare l’olio d’oliva con l’aceto di mele, il sale e pepe. Passare al mix pochi secondi le nocciole per ottenere una granella non troppo fine. Su un tagliere appoggiare il miele e passarci su i rotoli di caprino fresco, dovranno essere ricoperti di miele e appena fatto passarli nella granella di nocciole.(facendo attenzione a non rompere il rotolo)
Tagliare quindi il rotolo in pezzi  medi e unirlo all’insalata e ai ravanelli. Bagnare tutto con l’olio che avevamo condito nella tazza e alla fine aggiungere i crostini di pane caldi.
Buon appetito!

Scappo che vado ad una prima lezione sull’arte del respiro ….

0 comments on “In principio era un ravanello adesso è un’insalata con i caprini..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php