Food, Homemade, Inverno, Lezioni di cucina, Primi piatti
comments 2

Stregata dalle crêpes – ready for Christmas with crepes in advance

ricetta crepes semplici

Io adoro profondamente le crêpes.

Fin da bambina erano una delle mie preferenze, insieme ai tramezzini di mia madre (presenti alle feste di casa) e le crostatine alla frutta fresca (con cui dopo anni di piedi puntati hanno capito che mi dovevano fare anche le torte di compleanno).

Direi che la loro consistenza mobida e densa ma fragrante mi incantasse in qualche modo.. e tutt’ora lo fa. E appena posso mi lascio sorprendere da questa tentazione. ancora e ancora.

Col tempo ho notato che il mondo si divide in 2 (non in percentuali uguali ovviamente):
coloro che sono per la crêpe alla nutella e coloro che se dovessero prenderla dolce, sarebbe la crêpe con Grand Marnier e zucchero. 

ricetta crepes semplici

Io faccio parte più frequentemente del secondo gruppo e di coloro che le adorano salate. C’è un pub dalle mie parti dove sono cresciuta, il Brave, che fino a qualche tempo fa le preparava sia dolci che salate. Erano un bel momento a fine serata quando ti veniva quella fame un po’ alcolica, forse.

E voi come le preferite?

Siamo al 5 Dicembre…. prestissimo sarà Natale e anche quest’anno sarà arrivato e non ce ne saremo accorti. Io prevedo di lasciare la fredda Londra domenica e di fare ancora un paio di viaggi prima di arrivare a guardare da vicino l’albero di Natale di casa dei miei e di sentirmi pronta per cucinare insieme, per pranzi e cene natalizie (forse inotorno al 19-20).
C’è comunque nell’aria già un intenso profumo di forni accesi, cene, biscotti e preparativi. Qui a Londra poi… luci e addobbi sono un must e ovunque alberi colorati sbirciano dalle finestre.

Le crêpes saranno la prima cosa che preparerò appena arrivata a casa. Averne un po’ di scorta pronte per i giorni di festa non è una cattiva idea.

La cottura una ad una è una rottura di scatole, è meglio dedicare un momento solo per questo. Può essere stancante soprattutto se se ne preparano per 6-8 persone.
Allora io mi prendo il tempo di una serata o un pomeriggio tranquillo e poi le congelo così semplicemente senza niente dentro, una sull’altra chiuse da una pellicola o in un contenitore ermetico.

Se preferite potete anche congelarle già ripiene di spinaci o altro (precotto).. esattamente come fate per i cannelloni o lasagne. Poi si scongelano in frigo la sera prima per il pranzo, la mattina per la cena. Qui vi propongo un ripieno di sedano fresco e formaggio morbido un alternativa al solito spinaci o funghi…

Cosa mi serve per fare le crêpes??

ricetta crepes semplici

Ricetta

 ricetta Crepes semplici

Dosi per 15-16 crepes per tutti gli usi

  • 2 Cuc. Olio Extra Vergine di Oliva
  • 230 g di Farina Bio Macinata a pietra
  • 1/2 litro Latte intero (o poco più) anche Vegetale
  • 1 pizzico di Sale integrale o rosa
  • 3 Uova biologiche (piccole dimensioni)
  • (aggiungere 2 cucchiai di zucchero di canna se si vogliono delle crepes dolci)

 

Con una frusta a mano iniziare a sbattere le uova con un pizzico di sale e l’olio. Aggiungere in circa tre volte il latte e la farina (setacciata, altrimenti fa i grumi) iniziare incorporando la farina e terminare con il latte. In questo modo con l’ultimo latte scioglierete eventuali grumi che si sono formati. Il composto deve risultare liquido ma spesso. Io in questo caso ho aggiunto forse un paio di cucchiai di latte in più di 1/2 litro. Usate latte intero, se possibile, o sostituite con il latte di soya o di riso se allergici. Lasciare riposare una mezz’oretta l’impasto.
Ungere una padella antiaderente di 18-20 cm con il burro oppure con un tovagliolo di carta sporco di olio di oliva; scaldarla a fuoco medio (non troppo alto senno si brucia) versare tre cucchiai colmi di impasto al centro (io uso un mestolo piccolo ma dipenderà dalla grandezza della vostra padella) allargare dal centro verso l’esterno con un movimento circolare (aiutarsi con il cucchiaio e roteando la padella lontano dal fuoco). Cuocere le crepes 2 minuti per lato fino a che non scuriscono un pochino (vedi foto risultato finale)English version

Simple Crêpes recipe

(makes about 15-16 all-purpose crepes)

Ingredients

  • 2 Tbl. Extra Virgin Olive Oil
  • 230 g of Organic Flour
  • 1/2 Liter whole Milk (or a little more) or Veg Milk
  • 1 pinch of salt
  • 3 Organic eggs (small dimensions)
  • (add 2 tablespoons of sugar if you want the very sweet crepes)

Directions

With a hand whisk, start beating the eggs with a pinch of salt and oil. Add in about three times the milk and flour (sifted, otherwise will do lumps) begin incorporating the flour and try to finish with the milk added as the last ingredient. The mixture must be liquid but tick. I added a couple of tablespoons of milk more than 1/2 liter. Use whole milk if possible or replaced with soy milk or rice milk if vegan/allergic.
Grease a pan of 18-20 cm with butter or olive oil (just a tiny bit you don’t need a lot) and put it over medium heat. Pour in the pan three (3) heaping tablespoons of dough, in the center (the quantity will depend on the size of your pan) extend the dough from the center outward in a circular motion (help with the table spoon turning the pan away from the fire). Cook the crepes 2 minutes per side until they darken slightly (see photo final result). You can now frozen your crepes one on the other in a air tight container until the day before Christmas or when you want to use them. Leave the crepes in the fridge one night or one morning before using. You can also frozen your crepes once already stuffed with spianch or meat (precooked) like you can do with cannelloni or lasagna. If you need help for this write and I will explain better.

Enjoy you day!

Don't be shellfish...Share on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someoneShare on LinkedIn
Filed under: Food, Homemade, Inverno, Lezioni di cucina, Primi piatti

by

Su questo blog tutto è in continua evoluzione, come me. Mi divido da sempre tra più cose, ora tra dispense universitarie e libri di cucina. Ma ho più libri di cucina che dispense, sicuramente. Cerco ovunque modi per sviluppare uno stile di vita sostenibile, che rispetti un bene comune, per tenere viva la cultura e anche la diversità alimentare. Sono innamorata delle torte di mele e contenta di condividerlo con qualcuno.

2 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>