ricetta canederli

Canederli Verdi – una ricetta facile da fare

Ci sono cose che non mi fanno vedere chiaro, fino in fondo, quello che c’è. Cose tipo il sonno abbondante o la fame. Ma anche le paure o le fisse che periodicamente prendono. Le “prese” di posizione e la prospettiva da cui osserviamo. Ecco io mi chiedo ultimamente come dovrei guardare le cose. Tutte. Poiché forse ce ne sono che fino ad ora non avevo notato, presa da altro. Un po’ come con questo obiettivo, lensbaby, che sto ancora studiando.

Io sono una che di prospettiva ne userebbe/usa una e solo una alla volta (soprattutto per quanto riguarda le cose personali e l’ho imparato) poi sono bravissima a suggerire agli altri di vedere le cose sotto un’altro punto di vista. 🙂 ma non sono molto brava a farlo io. Dispensatrice di consigli che non sempre nel mio passato sono stati ben digeriti e richiesti.

Quest’obiettivo mi impone, anche tecnicamente, di rivedere tutto. Non credo di avere tecnica in quel senso del termine, capiamoci. Credo però che chi come me prova ad usare la propria macchina in manuale e a sfruttare la luce naturale possa inserire “tecnicamente” nel proprio vocabolario.

ricetta Canederli Verdi 0

Il soggetto mi appare diverso e sono spinta a vedere dei particolari (anche nel cibo) e farli risaltare in modo del tutto nuovo.

Mi sembra quasi sia necessario saper sfruttare dei punti di vista che altrimenti non userei/mo mai come punto di forza e che invece mi sembrerebbero dei punti deboli (come il fuorifuoco).
ricetta canederli verdi 2

Ne è venuto fuori qualcosa che assomiglia un po’ ad una teoria da venditore di hot-dog con carretto al seguito! Lo so.

Eppure mi viene in mente solo questo pensando ai punti di vista, a come si guardano le cose e alle lenti.
E per il momento questa è la mia non-interpretazione di lensbaby. Un regalo di questo ultimo natale.

Un mio amico ha definito queste foto un po’ amarcorde forse anche io mi sento un po’ così in questo periodo della mia vita.

Voi avete qualche altra idea??
ricetta canederli verdi

Ma veniamo ai Canaderli.

E’ stata una piacevole sperimentazione, già approvata a capodanno grazie a P.  (ha funzionato benissimo) e appena rifatta qualche giorno fa qui a Londra.Già i canederli a Londra si possono fare!!

tanto gli ingredienti per fortuna sono semplici qui (formaggio, pane, aglio e spezie, farina, uova e spinaci) e queste cose si trovano di buona qualità (e a buon prezzo) anche qui. Per il resto o hai un portafoglio a fisarmonica o è molto difficile che i tuoi pomodori abbiano sapore.

Ricetta Canederli Verdi

18 canederli delle dimensioni di una pallina da golf, direi 3 a testa.
Da servire con burro sciolto e pepe nero.

  • 900g di Spinaci cotti
  • 2 Uova Bio
  • 4-5 Cucchiai scarsi di Farina macinata a pietra
  • 1 pezzettino piccolo di aglio (piccolo che si sente subito!)
  • 130g di Pane raffermo in cubetti
  • 180g di Formaggio vegetariano di tipo Lerdammer/Mild Cheddar in cubetti
  • 8-10gr Sale circa
  • Pepe quanto volete voi
  • 1 Pizzico di Noce Moscata

Procedimento

Cuocere gli spinaci a vapore oppure in acqua bollente leggermente salata.
Se usate l’acqua non gettatela, potrete cuocere i canederli nella stessa acqua di cottura degli spinaci e andrà benissimo. Lasciateli leggermente raffreddare.

Nel robot o nel tritatutto (con quest’ultimo dovrete fare un po’ alla volta) versare gli spinaci, una parte di pane, di formaggio e tritare un po’, pochi secondi.

La particolarità dei canederli è che hanno dei cubetti di pane o di formaggio che danno quella consistenza grossolana (normalmente vengono tagliati a mano tutti gli ingredienti).
Per questo vi suggerirei di tritare una parte di pane e formaggio con tutti gli spinaci ma lasciarne un’altra in cubetti. Oppure tritate tutto pochissimo e non ci pensate più.

Poi dovrete aggiungere, la farina, le uova il sale e le spezie scelte (io pepe e noce moscata).

Amalgamate bene tutti gli ingredienti a mano. Formate delle palline della grandezza di quelle da golf (bagnatevi le mani leggermente aiuterà a non fare appiccicare l’impasto) e quando l’acqua bolle cuocetele per . Come per gli gnocchi, appena vengono a galla sono pronte.
Ripassatele in padella con abbondante burro e del pepe.

Io ho congelato i miei canederli (prima di cucinarli) in una bustina da freezer, in quanto essendo da sola non avrei mai potuto finire 18 palline da golf, ne sarei morta!
La prossima volta che avrò qualcuno a cena li preparerò con il burro, molto velocemente.

Per il pane raffermo: io qui non ne ho, quindi il giorno prima ho lasciato all’aperto 4 fettine di pan carre che ovviamente il giorno dopo sembravano vecchie di una settimana e ho potuto usarle come fossero del pane raffermo.

Recipe in English
Green Canederli Recipe
It is a kind of dumplings with bread and spinach, typical italian pasta from the north of Italy, to serve with melted butter and pepper.
18 dumplings the size of a golf ball, I would say serves 9

  • 900 grams of cooked spinach
  • 2 Eggs Bio
  • 4-5 Tbls of Flour stone-grounded
  • 1 small piece of garlic
  • 130grams of stale bread into small cubes
  • 180grams of cheese like Mild Cheddar into small cubes
  • Sale about 8-10grams
  • Black Pepper as you wish
  • 1 Pinch of nutmeg
  • Some butter and pepper to finish.

Directions
Cook the spinach in boiling water or steam lightly salted. If you boil them don’t throw the water away, you can cook the dumplings (canederli) in the same cooking water.
Let the spinach cool slightly.
In robot or in the food processor add the spinach, half of the bread cubes, half of the cheese cubes, and chop and mix for few second. These king of dumplings traditionally have cubes of bread or cheese that give the coarse texture (normally all the ingredients are hand cutted). This is why I suggest you use your food processor just for half of your ingredients but leave all the other (cheese and bread) into small cubes hand cutted.

Once you have done with the food processor, transfer your mix in a bowl and then add the flour, eggs, salt and selected spices (black pepper and nutmeg.)
Mix all ingredients by hand. Shape into balls the size of a golf ball (bathe your hands slightly help you not to make the dough stick). Now heat again the water where you cooked the spinach (add salt if you haven’t added before) and when it boils, cook the canederli for a few minutes.
As when you cook italian gnocchi, when canederli rise to the surface of our boiling water they are ready. That’s the trick!

Put them in a pan with some butter and pepper for few second and serve hot.

I froze many of mine canederli (without cooking them) in a bag from the freezer, as being alone I could never finish 18 golf balls canederli!
Next time, when I’ll have someone coming over for dinner I will cook them very fast.

For the bread : You need good quality bread wich has to be old from few days. I did not have old bread so the day before I left outdoors from the bag 4 slices of bread. Unfortunately I did not have a good quality bread but it works fine as well with toast bread.

Enjoy your day!
♥♥

12 comments on “Canederli Verdi – una ricetta facile da fare

  1. Mi piace questa lente, non ne conoscevo neanche l’esistenza, dà un tocco molto romantico, come guardare un oggetto attraverso un velo di lacrime.
    Sai che i canederli non li ho mai fatti, ho la collega altoatesina che mi rompe per il fatto che il pane di qui non è come il pane di su ecc, recupero con le pallote cacio e uova 😉

    Ti sta venendo un pò di malinconia?
    Va bene l’amarcord , ma per pochissimo, ok?

    buon we 🙂

    • Eh eh si la malinconia mi accompagna sempre! Ok.. allora poco amarcord prometto ciao bella 🙂

  2. Cara Ste, veramente tantissimi complimenti, il tuo blog è oltre che bello molto creativo! Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line: attraverso bellissime immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi…

    Abbiamo centinaia di foodbloggers fra i nostri utenti e migliaia di visitatori al giorno, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

    Visita adesso http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

  3. E’ tutto il giorno che litigo con me stessa, convinta della posizione che ho preso e convinta che il punto di vista, potrebbe non essere proprio quello giusto… e da sempre combatto con l’incompetenza relativa all’obiettivo della mia macchina fotografica. Per me post azzeccatissimo, guarda!
    Complimenti per la ricetta, tutt’altro che semplice e banale.
    Mari

    • come ti capisco sul litigare con se stessi! mi trovi spesso proprio in quel punto lì ! Baci

  4. questo piatto non lo conoscevo e non vedo l’ora di cimentarmi per gustarlo! i tuoi suggerimenti mi aiutano ad ampliare le mie conoscenze, in questo caso culinarie, in altre situazioni, per valutare altri punti di vista!!! ti mando un super bacio tesoro bello 🙂

    • bella Fra e valutiamo anche altri punti di vista che mi sembra che ne abbiamo sempre bisogno un po’!

  5. Valentina

    Ciao Ste,
    ho gia’cominciato a leggerti e sto scoprendo il tuo blog…molto carino, interessante, creativo, intelligente…goloso!Mi hai stupito e appassionato…ti seguiro’ sempre!Baci e a presto

  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

  7. Pingback: Come preparare i canederli speck e funghi senza glutine e latticini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php